Statistiche

Tot. visite contenuti : 41504



Io la Musica son, ch'a i dolci accenti

so far tranquillo ogni turbato core,

et or di nobil ira et or d'amore

posso infiammar le più gelate menti.


Io su cetera d'òr cantando soglio

mortal orecchia lusingar talora,

e in guisa tal de l'armonia sonora

de le rote del ciel più l'alme invoglio.


(Alessandro Striggio, La favola d'Orfeo)